Scusate ma a volte ho problemi con la connessione Internet e non riesco a mettere i commenti nei Blog.

Se una persona non ha più sogni, non ha più alcuna ragione di vivere. Sognare è necessario, anche se nel sogno va intravista la realtà. Per me è uno dei principi della vita.

Ayrton Senna Da Silva

venerdì 30 dicembre 2011

Bavette al Salmone

Quando riesco questo è il io pranzo il giorno prima di una gara più o meno importante che sia.
Il piatto è molto semplice, si mette l'acqua sul fuoco per la cottura della pasta, quando bolle la saliamo (poco) e ci buttiamo la pasta.
Mentre la pasta si cuoce facciamo saltare su di una padella il salmone un paio di minuti, poi ci aggiungiamo un po' di vino bianco e facciamo andare un'altro paio di minuti, fatto questo spegniamo.
Appena la pasta è pronta, magari la togliamo 1 minuto prima che lo sia, la scoliamo e poi la facciamo saltare un minuto due sul salmone e poi impiattiamo (come vedete nella foto io ho esagerato con le proporzioni salmone pasta a favore del salmone).
Andrebbe aggiunta un po' di panna ma, domani c'è una garetta e non vorrei mai avere una scusa in più se vado piano (meglio mettere un po' di olio d'oliva extravergine se uno vuole).
P.s. Come sempre, prodotti di qualità e risultato finale vanno di comune accordo
Che gara c'è domani ? la maratona di S. Silvestro a Calderara  di Reno Bologna (http://www.lippomaratona.com/), la si può fare singolarmente oppure anche a squadre di 4 persone, io ho optato per la seconda (è sempre l'ultimo dell'anno e poi alla sera c'è da festeggiare).

giovedì 29 dicembre 2011

Petto di pollo con Paprika e Noci

Prendiamo il petto di pollo e lo tagliamo a piccoli pezzi tipo spezzatino.
In un piatto a parte mettiamo della farina 00 e della Paprika forte e mescoliamo il tutto.
Ora prendiamo il petto di pollo e lo passiamo nel composto farina più paprika.
Adesso in una padella mettiamo un po' di olio di oliva e facciamo scaldare, a questo punto vi aggiungiamo il petto di pollo.
Mentre la carne cuoce sgusciamo 6 noci (le abbiamo messe per circa 300 grammi di carne) e frantumiamo il contenuto grossolanamente.
A circa meta cottura della carne aggiungiamo le noci (qualche pezzo lo teniamo da parte) e completiamo la cottura. Per vedere quando la carne è pronta basta prenderne un pezzo e tagliarlo per vedere l'interno.
Ora impiattiamo, saliamo ed aggiungiamo sopra alla carne le noci che ci eravamo tenuti da parte e naturalmente un filo di olio d'oliva extravergine.
Come contorno abbiamo usato del radicchio di stagione condito con un po’ di "SEMIX" (che non fa mai male).
P.s. Come sempre, prodotti di qualità e risultato finale vanno di comune accordo

martedì 27 dicembre 2011

Frittata con "Semix"

Prepariamo un impasto composto da 2 cucchiai di farina bianca 00 e 5 cucchiai di latte, mescoliamo con una frusta per bene senza che si formino grumi, aggiungiamo tre uova intere ed un pizzico di sale e mescoliamo ancora.
Ora aggiungiamo due cucchiaini di semix (della Mercanti Alimentare) e mescoliamo per l'ultima volta.
Ora mettiamo un po' d'olio di oliva su di una padella e mettiamo sul fuoco appena risulta sufficientemente calda aggiungiamo il nostro impasto, appena vediamo che si stacca la giriamo e completiamo la cottura.
Nell'immagine è stata abbinata con un classico purè di patate.
P.s. Come sempre, prodotti di qualità e risultato finale vanno di comune accordo

Pinza Trevisana della signora Pina

L'aspetto forse non invoglia ma in realtà è molto buona anche come stuzzichino (uno stuzzichino bello ricco da mangiare a metà pomeriggio magari accompagnato con un tè).
Prepariamo una polentina con 300 grammi di polenta gialla, del latte (la polentina deve risultare bella morbida) e ci aggiungiamo 75 grammi di burro, due cucchiai di zucchero ed un pizzico di sale (non va portata à fine cottura). Nel frattempo facciamo lessare della zucca circa 350 grammi (dovrà rimanere al dente). Ora prendiamo la zucca e la passiamo con lo schiacciapatate e la mescoliamo con la polentina ancora calda.
A parte ora prepariamo dei fichi secchi tagliati (100/150 grammi) e li mettiamo da parte.
Mettiamo una bustina di uvetta passa in ammollo e mettiamo da parte.
Ora facciamo un impasto composto da uova (2 /3 uova dipende dalla dimensione) zucchero, (75 grammi) una fialetta di rum, 1 bustina di lievito, 1 pizzico di sale, 1 cucchiaio (scarso) di sambuca, burro (75 grammi opportunamente fuso a bagno maria) e farina quanto ne chiama l'impasto (l'impasto deve risultare come quando facciamo una torta di mele). Mescolare per bene.
Adesso uniamo questo impasto con la polentina in cui avevamo aggiunto la zucca (nel frattempo si sarà raffreddata), i fichi secchi, l'uvetta passa, mezza bustina di pinoli e la buccia di 1/4 di limone tagliata a pezzettini (possono essere usati i canditi) ed impastiamo.
Ora mettiamo il tutto una pentola leggermente oliata con olio di oliva (vanno bene anche i contenitori in alluminio, tanto non cresce molto). Per tenerla leggermente più morbida si può mettere un po' d'olio d'oliva sopra.
Ora mettiamo in forno per circa 90 minuti a 180°C.
P.s. Come sempre, prodotti di qualità e risultato finale vanno di comune accordo

venerdì 23 dicembre 2011

Tisana dopo Corsa

Allenandoci di sera capita qualche volta che corriamo oltre che al buio anche con un po' di nebbia e con qualche automobile di troppo. Allora ecco che dopo cena (quando non siamo troppo stanchi) scatta la "Tisana dopo Corsa" per depurare le nostre vie respiratorie.
Alla Tisana oltre che ad un po' di zucchero aggiungiamo anche una mezza spremuta di arancio.
Questa tisana ci era stata consigliata qualche tempo fa da un nostro amico che lui diceva avesse degli effetti molto buoni anche per chi fuma.

Risotto con Formaggio Borgo Malanotte

Prepariamo un po' di brodo di carne, fatto con una cipolla, due tre carote un pezzo di pollo e un pezzo di carne (il sale noi lo aggiungiamo a fine cottura) e facciamo andare per circa 1,5 / 2 ore.
Con il brodo andiamo ad eseguire la cottura del nostro risotto avendo cura di toglierlo dal fuco un minuto prima che la cottura sia ultimata (se lo vogliamo bello cremoso di tanto in tanto andiamo a dare una mescolata).
A questo punto togliamo quindi dal fuco ed aggiungiamo il formaggio precedentemente tagliato a piccoli dadini e mescoliamo per circa 1 minuto.
A noi piace quando lo andiamo ad impiattare di mettere un po' dello stesso formaggio sopra a modo abbellimento.
Le dosi, noi facciamo circa 80 grammi di formaggio su circa 300 grammi di riso.
P.s. Come sempre, prodotti di qualità e risultato finale vanno di comune accordo

Bistecca Radicchio e Patate

Per prima cosa prepariamo un po' di ragù di Radicchio rosso di Verona, mettendo un po' cipolla tagliata finemente su di una pentola con dell'olio d'oliva extravergine, appena questa si è appassita aggiungiamo il radicchio ed aggiustiamo di sale (facciamo andare per circa 30 minuti).
Ora prepariamo la carne. Passiamo una bella bistecca su di un po' di farina, fatto questo cominciamo la cottura mettendola su di una padella con un po' di olio e la facciamo andare su di un lato, fatto questo la giriamo ed aggiungiamo sopra di essa il radicchio precedentemente cotto ed ultimiamo la cottura.
A questo punto impiattiamo mettendo la bistecca sul fondo e sopra di essa il radicchio e condiamo con un po' di olio di oliva (se serve aggiungere un po' di sale).
Come contorno abbiamo inserito un po' di patate arrosto classiche.
P.s. Come sempre, prodotti di qualità e risultato finale vanno di comune accordo.

sabato 17 dicembre 2011

Tiramisù all'Ananas

Ingredienti
250 grammi di mascarpone (io uso quello della http://www.sterilgarda.it/)
100 gr di zucchero a velo
3 Uova
1 Bustina di vanillina
1/2 litro di panna fresca
Pavesini
1 barattolo di ananas sciroppate

Si prende lo zucchero e la vanillina e si mettono in contenitore bello capiente e mescoliamo, aggiungiamo i tuorli (le chiare le teniamo separate momentaneamente in frigo) e cominciamo ad amalgamare fino a creare una crema. Prendiamo le chiare dal frigo e le montiamo a neve, fatto questo le aggiungiamo a quanto precedentemente preparato e mescoliamo per bene. Prendiamo ora la panna e la montiamo come abbiamo fatto con le chiare (io utilizzo lo stesso contenitore), fatto questo aggiungiamo alla crema e continuiamo a mescolare per almeno 10 minuti fino ad ottenere una crema bella vaporosa.











Prendiamo l'ananas e lo scoliamo tenendo il liquido da parte su di un piatto. Metà ananas lo tagliamo finemente e l'altra metà la teniamo in pezzi più grandi per guarnire il tiramisù.
Partiamo quindi inzuppando leggermente i pavesini nel liquido dell'ananas e li andiamo a posizionare nel fondo del contenitore (io ho usato delle coppette) poi mettiamo uno strato di crema, 1 strato di ananas sminuzzato e cosi via fino a completare con la crema (a piacere possiamo mettere come guarnitura finale dei pezzi più grandi di ananas).
P.s. Come sempre, prodotti di qualità e risultato finale vanno di comune accordo.

Braciola di Maiale veloce con contorno di Verze

Prediamo una bella braciola di maiale e cominciamo a massaggiarla con uno spicchio d'aglio in maniera tale da insaporirla. In un piatto a parte mettiamo un po di farina bianca (io uso farine della http://www.rieper.com/ ) aromatizzata con un po' di rosmarino tritato secco. A questo punto mettiamo in una pentola un po di olio di oliva extra vergine a scaldare.
Finche l'olio si riscalda passiamo la braciola precedentemente massaggiata nella farina aromatizzata, quindi andiamo a cuocere.
A cottura ultimata aggiustiamo di sale e condiamo con un po' di olio extravegine a crudo.
Come contorno in questa ricetta ho usato della verdura di stagione, della verza saltata in una padella a parte.
P.s. Come sempre, prodotti di qualità e risultato finale vanno di comune accordo.


Minestrone di legumi misti

Laviamo per bene circa 200 grammi di legumi misti (io uso quelli della ditta www.pedon.it ) per poi metterli in ammollo per circa due ore.
Fatto questo mettiamo in una pentola circa due litri di acqua, in aggiungeremo i legumi, due belle patate, due carote, una piccola cipolla e un dado vegetale ed faremo andare per minimo 1 ora e mezza.
Fatto questo  frulliamo il tutto con un frullatore ad immersione, rimuovendo però prima con un colino parte dei legumi che andremo a rimettere a frullatura ultimata.
A piacere nel minestrone possiamo aggiunta un po' di pastina per aumentare la consistenza del piatto.
P.s. Come sempre, prodotti di qualità e risultato finale vanno di comune accordo.

venerdì 9 dicembre 2011

Radicchio Ceci e Tonno

Oggi come succede molto spesso dopo una festività in cui siamo stati con amici, dobbiamo recuperare e quindi propongo una bella insalatona composta da Radicchio rosso di Verona (due bei Cespi) dei Ceci lessati, circa 400 gr e Tonno in olio d'oliva 160 gr. (io uso di solito tonno http://www.mareblu.it/).
Il tutto condito con aceto balsamico e olio d'oliva extravergine (è chiaro che il condimento può variare a seconda del gusto personale).
Io di solito chiudo sempre con una spolveratina di lecitina di soia (non so se funziona con il mio colesterolo che continua a salire e scendere mah.).
P.s. Come sempre, prodotti di qualità e risultato finale vanno di comune accordo.

giovedì 8 dicembre 2011

Fusilli Radicchio Rosso e Caciottina

Mettere 2 cucchiai di olio d'oliva extravergine su di una padella con della cipolla rossa tagliata finemente (non molta) e farla appassire, aggiungere quindi il radicchio rosso tagliato grossolanamente (io uso sia quello di Treviso che quello di Verona) e faccio andare per circa 20 minuti aggiustando con un pizzico di sale ed una spolveratina di paprika.
Cuocere i fusilli in abbondante acqua salata togliendoli scolandoli al dente.
Versare ora i fusilli nella padella assieme al radicchio e far andare ancora per un paio di minuti.
Impiattare il tutto aggiungendovi un filo di olio d'oliva extravergine e la cacciottina tagliata grossolanamente a dadini (il contrasto amaro del radicchio e dolcezza della cacciottina è uno spettacolo per il palato).
Come sempre, prodotti di qualità e risultato finale vanno di comune accordo.

Insalata del giorno dopo

Avete esagerato in qualche ristorantino con qualche cibo troppo pesante?
Non vi resta che prepararvi una bel piatto di lattuga e tonno (si può anche fare il bis) e vedrete che il senso di colpa passerà (condimento a piacere).
Come sempre, prodotti di qualità e risultato finale vanno di comune accordo.

Frittata con Cipolla Rossa e Verze

Ricetta molto veloce da fare in caso di emergenza (non la sera prima di una gara).
Si prendono 4 cucchiai di farina e si mettono su di una ciottola con circa mezzo bicchiere di latte.
Mescolare per bene (meglio se con una frusta) evitando la formazione di grumi, unire ora 3 uova e continuare a mescolare. Aggiungere un pizzico di sale e un pizzico di pepe se piace.
Mettere su di una padella 2 cucchiai di olio extravergine di oliva e fare appassire 1/2 cipolla rossa tagliata finemente, fatto questo aggiungere quanto preparato precedentemente.
Per una cottura più veloce della frittata mescolare di tanto in tanto.
Per il contorno tagliare 1/2 verza grossolanamente e far appassire su di una pentola con un filo di olio e 1/2 bicchiere di acqua per circa 20/25 minuti ed aggiustare di sale. Servire con un filo di olio d'oliva extravergine.
Come sempre, prodotti di qualità e risultato finale vanno di comune accordo. 
 

giovedì 1 dicembre 2011

Variante Risotto con Ragù di Carne

Con questa ricetta ho provato a fare un esperimento che non avevo mai provato.
Nella preparazione del ragù di carne, ho sostituito la cipolla e le carote fresche, con le cipolle e le carote che ho utilizzato per la preparazione del brodo di carne.
Quindi, finita la cottura del brodo ho tolto un po' di cipolla e di carote e le ho prima finemente tagliate e le ho quindi fatte un po' saltare su di una padella con dell'olio d'oliva extravergine, fatto questo ho proseguito l'aggiungere il macinato, quindi il vino bianco (quando il macinato si era completamente colorito) ed ho aggiustato di sale e pepe.
A cottura del ragù quasi ultimata (io impiego circa 30 minuti) ho cominciato a cuocere il riso nel brodo.
Dopo circa 8 minuti ho aggiunto il ragù nel riso ed ho ultimato la cottura.
Risultato, a me è uscito un riso molto delicato, infatti non ho messo il formaggio.
Buon Appetito

Trofie e Broccoli (dietetico)

La ricette è molto semplice e sopratutto non calorica.
ingredienti:
500 grammi di Broccoli
500 grammi di Trofie
Olio Extravergine di oliva e Sale
Si prendono i broccoli e si tagliano a pezzetti non troppo piccoli.
Si mette un po' di olio su di una pentola e facciamo saltare i broccoli per circa 15 minuti.
Nel frattempo facciamo bollire l'acqua e cuociamo le trofie tenendole un po' al dente, a questo punto scoliamo e mettiamo assieme ai broccoli proseguendo la cottura per qualche minuto.
Servire e a piacere mettere un po' di olio per insaporire.
Sempre a piacere si può mettere una spolveratina di formaggio grana.
Come sempre, prodotti di qualità e risultato finale vanno di comune accordo.