Scusate ma a volte ho problemi con la connessione Internet e non riesco a mettere i commenti nei Blog.

Se una persona non ha più sogni, non ha più alcuna ragione di vivere. Sognare è necessario, anche se nel sogno va intravista la realtà. Per me è uno dei principi della vita.

Ayrton Senna Da Silva

sabato 18 febbraio 2012

Grustoli della Nonna Sandra (detti anche Lattughe o Chiacchiere)

Ingredienti (Questa ricetta è la ricetta che mia passato mia mamma nonche la nonna Sandra)
3 Uova
3 Cucchiai di Anice
3 Cucchiai di acqua stemperata
3 Cucchiai di zucchero
1 Bustina di Vanillina
Burro di Panna Inalpi http://www.lebontainalpi.it/
1 Litro di olio di mais per la cottura
Procedimento

Abbiamo messo le uova, l’anice, l’acqua, lo zucchero e la vanillina in una ciottola, ed abbiamo mescolato il tutto. A questo punto abbiamo cominciato ad aggiungere la farina fino ad ottenere un impasto simile a quando facciamo la pasta all’uovo.
Ora con l’impasto ottenuto abbiamo fatto una serie di dischetti del diametro di circa 10/15 cm ed uno spessore di circa 1 cm. I dischetti ottenuti sono stati leggermente imburrati da un lato ed impilati fra di loro.
Il risultato ottenuto è una piramide, che poi siamo andati ad impastare leggermente.
Ora l’impasto è stato tirato con la nonna papera, dal quale sono stati fatti dei piccoli triangoli con un leggero intaglio a meta ed abbiamo cotto con olio di semi di mais.
P.s. Come sempre, prodotti di qualità e risultato finale vanno di comune accordo.
Serviti per mangiarli
La prima parte dell'impasto
L'impasto
I dischetti imburrati
La pasta tirata con la Nonna Papera
La cottura
Dopo la cottura per il trasporto
Davanti a casa mentre lavoravamo
Questi Grustoli li abbiamo fatti domenica 12 Febbraio per una rimpatriata con fratelli e genitori e questo era l’abbiente all’esterno della casa, direi l’ideale per questa ricetta.

8 commenti:

  1. mia mamma le chiama lattughe.. sono favolose, io le adoro

    RispondiElimina
  2. da noi si chiamano chiacchiere! a carnevale sono d'obbligo! buona domenica, Laura

    RispondiElimina
  3. grazie per essere passati da noi,buoni i dolci di carnevale, noi le chiamiamo frappe. A presto. ci uniamo ai vostri lettori

    RispondiElimina
  4. Adoro l'aroma dell'anice. Buonissime le chiacchiere della nonna. Buona settimana, baci

    RispondiElimina
  5. Lattughe,chiacchiere, frappe,quanti modi per chiamarle! Io dico semplicemente che sono buonissime! Nonna Sandra è stata brava nel darti questa ricetta deliziosa!Ciao

    RispondiElimina
  6. golosissime! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  7. i crostoli della nonna hanno tutti un altro sapore

    RispondiElimina
  8. Sono le mie preferite, ottime Emme!!!!!

    RispondiElimina